L’enorme archivio fotografico storico della Svizzera al Memoriav

foto svizzera

BERNA – L’enorme archivio fotografico storico della Svizzera al Memoriav.

LA CONSERVAZIONE DEL PATRIMONIO FOTOGRAFICO

La conservazione del patrimonio fotografico svizzero è uno dei compiti principali della Fondazione svizzera per la fotografia. Dalla sua fondazione nel 1971 costituisce una delle collezioni più ampie e rappresentative della fotografia svizzera dalle origini a oggi. Cura numerosi archivi di fotografi di rilievo nazionale e internazionale nonché selezionati archivi fotografici di aziende, organizzazioni o privati ​​legati alla Svizzera. La Photo Foundation coglie la Giornata Mondiale del Patrimonio Audiovisivo come un’opportunità per rendere visibili le diverse conoscenze e processi che contribuiscono alla conservazione del patrimonio fotografico. Nelle sale didattiche si parla della storia della fotografia svizzera. Quindi delle tecniche e dei materiali fotografici con gli oggetti della collezione e fornisce informazioni sulla lavorazione di un patrimonio e sulla digitalizzazione dei negativi.

LA STORIA DI MEMORIAV

Dall’esperimento iniziale, Memoriav è diventata una solida organizzazione che, con mezzi modesti, apporta un contributo decisivo e continuativo alla salvaguardia del patrimonio culturale audiovisivo in tutte le regioni della Svizzera. Il patrimonio culturale audiovisivo della Svizzera è estremamente ampio e vario e comprende beni immateriali, registrazioni etnografiche, documenti televisivi e radiofonici, filmati pubblicitari, videoarte o videogames. L’Associazione è il punto di contatto tra i Cantoni, con i loro principali enti di tutela dei beni audiovisivi, e le istituzioni nazionali. Memoriav è il centro di competenza per le questioni relative al patrimonio audiovisivo analogico o digitale.

FacebookTwitterWhatsAppTelegramLinkedInEmail