Ticino: la Giornata internazionale delle donne e delle ragazze nella scienza

LUGANO – Ticino: la Giornata internazionale delle donne e delle ragazze nella scienza.

LA GIORNATA DELLA SCIENZA IN TICINO

L’11 febbraio si celebra la Giornata internazionale delle donne e delle ragazze nella scienza. Per l’occasione, il progetto «Ambiente: un mestiere da ragazze», nato dalla collaborazione tra il Servizio per le pari opportunità, la Divisione della formazione professionale e la Divisione dell’ambiente, promuove due attività sostenute dalla Città dei mestieri della Svizzera italiana e da Millestrade. Il 7 febbraio si terrà la visita guidata al Planetario dell’Ideatorio USI, dedicata alle studentesse dalla 1ª alla 4ª media, mentre fino al 1° marzo rimarrà aperto il concorso “Conoscenza e Creatività: scienziate che ispirano”. La Giornata internazionale delle donne e delle ragazze nella scienza promuove la presenza femminile nelle discipline Scienza, Tecnologia, Ingegneria e Matematica, tuttora frequentate da un numero molto più ampio di uomini. Negli atenei e nei politecnici svizzeri le giovani iscritte a una materia scientifica sono infatti solo il 38%, e se si osservano i dati relativi alle formazioni professionali di base in Ticino il divario aumenta: è il caso, ad esempio, delle formazioni legate a elettricità ed energia seguite da 558 uomini e 2 donne, e di quelle legate all’elettronica e automatizzazione dove se ne contano 291 contro 6.

LE PROPOSTE

Il progetto «Ambiente: un mestiere da ragazze», nato dalla collaborazione tra il Servizio per le pari opportunità, la Divisione della formazione professionale e la Divisione dell’ambiente, mira a far conoscere alle giovani i percorsi formativi e le possibilità di lavoro legate all’ambiente, promuovendo una scelta professionale libera da condizionamenti di genere. Quest’anno, la Giornata internazionale delle donne e delle ragazze nella scienza viene promossa con due iniziative, sostenute dalla Città dei mestieri e da Millestrade. Il 7 febbraio, 45 ragazze dal 1° al 4° anno di Scuola media, parteciperanno alla visita guidata del Planetario dell’Ideatorio USI, alla scoperta di galassie e buchi neri, vita extraterrestre e missioni spaziali, con uno speciale sguardo verso le scoperte delle scienziate. I posti per l’attività sono esauriti. Rimarrà invece aperto fino al 1° marzo il concorso “Conoscenza e Creatività: scienziate che ispirano”, che premierà la migliore opera artistica creata dalle studentesse delle scuole medie e rappresentante una delle figure protagoniste nel campo della scienza. Per partecipare al concorso è sufficiente trasmettere una foto del disegno realizzato, accompagnata da una breve spiegazione sulla scelta della scienziata, all’indirizzo di posta elettronica ambiente.ragazze@ti.ch.