Lugano: ultimi giorni per vedere le foto di Werner Bischof con Unseen Colour

lac lugano

LUGANO – Lugano: ultimi giorni per vedere le foto di Werner Bischof con Unseen Colour.

A LUGANO WERNER BISCHOF

La stagione espositiva 2023 presenta una mostra di opere inedite di Werner Bischof (Zurigo, 1916 – Trujillo, Perù, 1954). Attraverso circa 100 stampe digitali a colori dal 1939 agli anni ’50 vengono esplorate per la prima volta in modo completo le opere a colori del fotografo svizzero, considerato uno dei grandi maestri del reportage e della fotografia del Novecento. L’esposizione si propone come un libero viaggio attraverso i mondi visitati e vissuti da Bischof e copre tutto l’arco della sua carriera. Il percorso presenta un’alternanza di immagini a colori ottenute dall’utilizzo di una macchina fotografica Rolleiflex, dai particolari negativi quadrati, e di una Leica, dai classici rullini da 35 mm. L’esplosione del colore si apprezza soprattutto in un gruppo di opere scattate con la Devin Tri-Color Camera, che garantiva una resa cromatica di altissima qualità e definizione.

LE IMMAGINI

Le immagini scattate da Bischof con questa macchina sono presentate al pubblico per la prima volta. I soggetti in mostra sono quelli noti dell’artista, che, in scatti fotografici realizzati dai quattro angoli del mondo, riesce sempre a combinare come pochi altri estetica ed emozione in composizioni perfette. Werner Bischof è nato in Svizzera. Ha studiato fotografia con Hans Finsler nella sua nativa Zurigo presso la Scuola di arti e mestieri, quindi ha aperto uno studio fotografico e pubblicitario. Nel 1942 divenne freelance per la rivista Du , che pubblicò i suoi primi importanti saggi fotografici nel 1943. Bischof ricevette riconoscimenti internazionali dopo la pubblicazione del suo reportage del 1945 sulla devastazione causata dalla seconda guerra mondiale.

FacebookTwitterWhatsAppTelegramLinkedInEmail