La bella iniziativa dal titolo “Le strade fiorite di Ascona”

ASCONA – La bella iniziativa dal titolo “Le strade fiorite di Ascona“.

LE STRADE FIORITE DI ASCONA

Il Municipio di Ascona ha il piacere di presentare la bella iniziativa dal titolo “Le strade fiorite di Ascona” organizzata dall’Associazione dei commercianti del Borgo Ascona. I commercianti di Ascona, in collaborazione con la Fondazione Diamante e il Comune di Ascona, hanno unito le forze e la loro creatività per offrire un’installazione unica che trasformerà ogni angolo del nostro incantevole Borgo in un vero e proprio giardino di fiori di stoffa e giganti. Potrete passeggiare tra vie incantevoli e godervi lo spettacolo di centinaia di fiori colorati che sbocciano in tutta la loro bellezza. Questa iniziativa è stata pensata per abbellire l’amata Ascona e per far sbocciare il sorriso sul volto di ogni visitatore. Il comune invita a partecipare attivamente a questa meravigliosa esperienza condividendo le vostre foto e storie con l’hashtag #AsconaFiorita. Spiegano gli organizzatori. “Saremo felici di vedere come questa iniziativa renderà la nostra comunità ancora più unita e piena di vita. Non vediamo l’ora di accogliervi nelle nostre strade fiorite e di farvi vivere un’esperienza indimenticabile. Vi aspettiamo a braccia aperte ad Ascona, la città dei fiori!“.

I FIORI

Fiori e piante sono coltivate con almeno doppia talea, buona radicazione, colletto stabile e ben affrancato e senza difetti, chioma “piena” ed omogenea e gemme a fiore equamente distribuite su tutta la chioma. Due esempi. La camelia, originaria di Cina e Giappone, ha assunto in Occidente un ruolo predominante tra le piante acidofile. Molti gli appassionati e gli esperti ibridatori che iniziarono, sin dall’Ottocento, a creare numerosi ibridi locali. È una pianta caratterizzata da moltissimi colori e forme fiorali; le gamme cromatiche vanno dai bianchi ai rosa fino ai rossi, generando spesso stupende variegature e maculature; le forme sono molto variabili da quelle semplici o semi-doppie fino a quelle più complesse come doppie imbricate, peoniformi e anemoniformi. Perfette per il collezionismo: i vivaisti raccomandano “la rosa del Giappone” per la coltura sia in vaso che in giardino per siepi o esemplari isolati. L’ epoca di fioritura dipende dalle zone climatiche: il periodo più abbondante è tra fine febbraio ed inizio aprile. Varietà molto precoci possono cominciare a fiorire anche a dicembre. Azalea è un arbusto d’origine orientale, adattatosi ai nostri climi sin dall’Ottocento, possiede oggi una vastissima offerta varietale, composta da differenti specie, da vecchie cultivar del lago e da recenti ibridi belgi ed americani. E’ una pianta rustica, molto longeva, ed il suo apparato radicale ridotto è ideale per la coltivazione in vaso, ma splendida per la formazione di macchie policrome nei parchi e giardini.

FacebookTwitterWhatsAppTelegramLinkedInEmail