Serpenti velenosi: a cosa devono prestare attenzione i proprietari di cani

SERPENTI VELENOSI, COME FARE ATTENZIONE

ANIMALI – I serpenti autoctoni non sono pericolosi per i cani. Con due eccezioni: marassi e aspidi, entrambi velenosi. Un buon modo per evitare i morsi di serpente è conoscere i rettili e i loro habitat e sapere come comportarsi correttamente. Esiste un opuscolo su questo tema. Delle 16 specie di rettili che vivono in Svizzera, due sono serpenti velenosi: il marasso e l’aspide. Questi serpenti si trovano soprattutto nelle Alpi e nel Giura, preferibilmente in luoghi soleggiati come i muretti a secco (anche direttamente su sentieri e strade), ma spesso anche in mucchi di pietre o rami. Sebbene oggi non si verifichino quasi mai avvelenamenti mortali nell’uomo – l’ultimo decesso in Svizzera risale a oltre 60 anni fa – i morsi possono essere pericolosi, soprattutto per i cani di piccola taglia, e richiedono un rapido trattamento veterinario. I serpenti velenosi utilizzano il loro veleno principalmente per la caccia e sono molto restii a usare la preziosa secrezione per difendersi. Si stima che quasi la metà dei morsi non abbia conseguenze perché il serpente non utilizza veleno nel suo morso di difesa. Spesso usa molto veleno per difendersi se si sente fortemente minacciato e teme per la sua vita. Questo accade, ad esempio, se un serpente viene catturato e trattenuto, o se un cane si avvicina troppo per pura curiosità o addirittura gli balza contro.

IL CONTROLLO

Entrambe le situazioni sono pericolose per la vita di un serpente, che di conseguenza si difende. Il morso di un serpente può quindi potenzialmente causare un grave avvelenamento negli esseri umani o nei cani, che richiede un trattamento medico urgente, e l’assistenza medica è sempre indicata. Il panico è fuori luogo dopo un morso di serpente, ma è importante recarsi in un ospedale o in una clinica veterinaria il prima possibile. Se possibile, è meglio evitare il morso di un serpente. A tal scopo, è necessario evitare il contatto fisico tra il cane e il serpente. Nelle aree in cui si sospetta o è nota la presenza di una delle due specie di serpenti velenosi, i cani devono essere tenuti al guinzaglio. Se un serpente viene sorpreso da un cane in libertà, si protegge con un morso di difesa. Anche i cani al guinzaglio devono essere tenuti lontani dalle strutture che i serpenti usano come nascondiglio e «posto al sole». Se vi imbattete in un serpente, tenete il cane sotto controllo e passategli accanto con calma a una distanza di almeno due metri.

FacebookTwitterWhatsAppTelegramLinkedInEmail