Croce Rossa Svizzera: dimissioni della presidente Barbara Schmid-Federer

Barbara Schmid-Federer

BERNA – Croce Rossa Svizzera: dimissioni della presidente Barbara Schmid-Federer.

DIMISSIONI ALLA CROCE ROSSA SVIZZERA

Dopo essersi impegnata per dodici anni al fianco della Croce Rossa, di cui undici in veste di presidente dell’associazione cantonale di Zurigo, tre come vicepresidente della Croce Rossa Svizzera e uno nella funzione di presidente, Barbara Schmid-Federer ha presentato le sue dimissioni. Questa decisione è dettata da motivi di salute. Mira inoltre a far sì che l’attenzione pubblica si concentri nuovamente sui compiti fondamentali della Croce Rossa Svizzera. “Questi ultimi mesi sono stati per me molto intensi e stancanti. Gli attacchi contro la reputazione della CRS e la mia persona mi hanno condotto al limite delle mie capacità” scrive Barbara Schmid-Federer. “In questo periodo così impegnativo e sulla base delle circostanze attuali non posso più svolgere la funzione di presidente con l’energia necessaria“.

LA COMMISSIONE DI CONTROLLO

Barbara Schmid-Federer sottolinea che le sue dimissioni non hanno alcun legame con il rapporto della Commissione di controllo della gestione. Sostiene infatti che il Consiglio della Croce Rossa ha preso conoscenza di tale rapporto e difende esplicitamente una visione diversa rispetto alle conclusioni che vengono tratte. Sotto la presidenza di Barbara Schmid-Federer il Consiglio della Croce Rossa ha posto le basi di diversi cambiamenti. Il progetto strategico “Fil Rouge” permetterà con le sue strutture federaliste forti, di posizionarsi in maniera più moderna in futuro. Sono stati organizzati diversi colloqui e tavole rotonde con le associazioni cantonali e le organizzazioni di salvataggio in cui sono state affrontate questioni fondamentali riguardanti la governance e la collaborazione.

FacebookTwitterWhatsAppTelegramLinkedInEmail